Novartis: salta vendita di generici e prodotti per la pelle ad Aurobindo

Condividi:
Share

(Reuters Health)–Novartis ha annullato la vendita da un miliardo di dollari di generici e farmaci per la pelle all’indiana Aurobindo. L’annuncio è arrivato ieri dall’azienda svizzera, che terrà così nel portfolio della sua unità di generici Sandoz il farmaco antimalarico idrossiclorochina, un possibile trattamento per l’infezione da nuovo coronavirus.

L’azienda svizzera ha sottolineato che il fallimento dell’accordo con Aurobindo non è legato alla pandemia di SARS-CoV-2, ma è dovuto al fatto che la Federal Trade Commission americana non ha approvato la transizione ‘nei tempi previsti’. La transazione si sarebbe dovuta completare, infatti, lo scorso anno, ma è stata più volte rimandata.

Il CEO di Novartis Vas Narasimhan aveva annunciato l’accordo a settembre 2018, sperando così di liberarsi dei generici negli USA, che stanno affrontando una forte pressione sui prezzi, con ripercussioni sui profitti di Sandoz.

Nel 2019, le vendite in USA hanno infatti compromesso le performance di Sandoz con le entrate dai generici che sono diminuite dell’1%, arrivando a 9,7 miliardi di dollari e anche i farmaci per la pelle hanno conosciuto un calo a 1,1 miliardi di dollari di vendite nel 2019, dagli 1,2 miliardi del 2018.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento