Novartis: preso candidato contro dermatite atopica

20 luglio, 2018 nessun commento


95 milioni di Euro in anticipo. Tanto pagherà Novartis per ottenere i diritti relativi a MOR106, candidato di a Galapagos e MorphoSys contro la dermatite atopica. Con le milestones la cifra finale potrebbe arrivare a 850 milioni di euro. Galapagos e MorphoSys hanno scoperto MOR106 con un accordo di ricerca e sviluppo congiunto al 50%  stretto nel 2008. I partner hanno concentrato i loro sforzi sull’interleuchina IL-17C nella convinzione che essa possa agire da amplificatore di fenomeni infiammatori locali in alcune malattie della pelle tra cui la dermatite atopica. Raggiunti gli obiettivi di sicurezza di fase 1 e anche quelli di efficacia preclinica, Galapagos ha cominciato a maggio uno studio di fase 2 per testare l’anticorpo anti-IL-17C contro la dermatite atopica.E Novartis è intervenuta. La casa farmaceutica svizzera finanzierà lo studio di fase 2, un trial programmato di fase 1 relativo a una formulazione per somministrazione sottocutanea del farmaco. MorphoSys e Galapagos rimarranno coinvolti nello sviluppo clinico di MOR106 ma Novartis ne avrà la piena proprietà e ne sosterrà tutti i costi. MOR106 si inserirà nella pipeline immuno-dermatologica di Novartis insieme a ZPL389, un antagonista del recettore H4, a somministrazione orale, avuto dall’acquisto di Ziarco nel 2016. Entrambi i farmaci vengono sviluppati come trattamenti contro la dermatite atopica, sebbene il programma MOR106 possa essere ampliato ad altre indicazioni terapeutiche.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*