Novartis: Kymriah efficace nei bambini e nei giovani adulti con LLA

6 febbraio, 2018 nessun commento


Il New England Journal of Medicine ha pubblicato, alcuni giorni fa, i risultati aggiornati dello studio clinico registrativo ELIANA relativo a Kymriah in bambini e giovani adulti affetti da leucemia linfoblastica acuta (LLA) a cellule B recidivante o refrattaria (r/r). I nuovi dati includono un follow-up a più lungo termine e i dati di efficacia relativi a 75 pazienti infusi, l’analisi dell’espansione e della persistenza di Kymriah e i dati di sicurezza a lungo termine.  Nell’analisi di 75 pazienti infusi con tre o più mesi di follow-up, Kymriah ha dimostrato un tasso di remissione globale dell’81% (IC 95%: 71%-89%). Il 60% dei pazienti ha raggiunto la remissione completa (CR) e il 21% dei pazienti ha ottenuto una CR con incompleto recupero dell’emocromo (CRi), senza alcuna malattia residua minima (MRD, minimal residual disease) rilevata tra tutti i pazienti rispondenti (95% [58/61] entro il giorno 28). Il follow-up mediano è stato di 13.1 mesi. Tra i pazienti che hanno ottenuto una CR/CRi, la durata mediana della risposta non è stata raggiunta. Le remissioni sono state durature, con una sopravvivenza libera da recidive a sei mesi dell’80%. La sopravvivenza libera da eventi è stata del 73% a sei mesi (IC 95%: 60%-82%) e del 50% a 12 mesi (IC 95%: 35%-64%), con la sopravvivenza mediana libera da eventi non raggiunta. La sopravvivenza globale nei 75 pazienti infusi è stata del 90% (IC 95%: 81%-95%) a sei mesi e del 76% (IC 95%: 63%-86%) a 12 mesi. Kymriah è stato rilevato nei pazienti fino a 20 mesi.

.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*