Novartis e Pfizer, sinergia per la NASH

29 ottobre, 2018 nessun commento


(Reuters Health) – Novartis e Pfizer uniscono le forze contro la NASH. Le due aziende hanno infatti annunciato che collaboreranno allo sviluppo di terapie combinate, formate da farmaci su cui hanno lavorato separatamente nel trattamento della malattia epatica.

L’azienda svizzera e quella americana testeranno tropifexor, di Novartis, in varie combinazioni con tre farmaci in sperimentazione di Pfizer, con l’obiettivo di colpire diversi aspetti della NASH. Il farmaco dell’azienda svizzera, infatti, serve a combattere infiammazione e cicatrici fibrotiche, mentre quelli di Pfizer mirano alla steatosi e all’accumulo di grasso. La collaborazione, in realtà, non è esclusiva e così la sperimentazione di Tropifexor con un farmaco di Allergan, avviata dopo un accordo raggiunto dalle due aziende nel 2017, continuerà.

La NASH entro il 2020 diventerà la principale causa di trapianto di fegato e si sta affermando come uno dei principali problemi di salute a livello globale, specialmente tra le popolazioni con diete sempre più grasse. Non controllata, la malattia epatica può portare a cirrosi avanzata e insufficienza epatica.

Le principali azienda farmaceutiche impegnate nel contrastare questa patologia, come Pfizer, Novartis, Gilead e Allergan, stimano un potenziale di mercato tra i 20 e i 35 miliardi di dollari.

 

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana per Daily Health Industry)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*