Novartis: arriva in Italia Kisquali (tumore al seno)

12 ottobre, 2018 nessun commento


Arriva in Italia Kisqali (ribociclib), inibitore selettivo delle chinasi ciclina-dipendenti 4/6 (CDK 4/6), messo a punto da Novartis.

Questa nuova classe di farmaci, in aggiunta alla terapia ormonale nelle donne con tumore al seno avanzato HR+/HER2-, ha dimostrato di migliorare i risultati ottenuti con la sola terapia ormonale e di prolungare la sopravvivenza libera da progressione.Con la sua indicazione in prima linea Kisqali rappresent, per queste pazienti, un nuovo standard di trattamento, rimborsato dal SSN.

“Il riconoscimento di ribociclib in regime di rimborsabilità e con l’indicazione in prima linea nel tumore al seno avanzato ci rende particolarmente orgogliosi – dice Luigi Boano, Oncology General Manager Italy di Novartis – Ci dedichiamo a fornire ai clinici nuove opzioni terapeutiche per dare ulteriori speranze alle pazienti, garantendo efficacia da una parte e miglioramento della qualità di vita del paziente dall’altra. Ribociclib è esempio emblematico: un risultato molto significativo per la gestione della patologia, un traguardo di oltre 30 anni di ricerca nella lotta al tumore al seno, ambito nel quale Novartis si è da sempre impegnata per mettere a punto nuove soluzioni terapeutiche sempre più efficaci per i pazienti”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*