Neurocrine: FDA approva Ingrezza (discinesia tardiva)

12 aprile, 2017 nessun commento


(Reuters Health) – La FDA dà il via libera a Ingrezza, farmaco a base di valbenazina per il trattamento della discinesia tardiva, una condizione caratterizzata da disturbi del movimento associati ad assunzione di medicinali antipsicotici. A dare la notizia la stessa azienda produttrice, Neurocrine Biosciences. L’azienda non ha ancora fornito dettagli sul prezzo del farmaco, limitandosi a dare un intervallo di prezzo netto per la cura, compreso tra 20 mila e 60 mila dollari l’anno, sulla base del dosaggio. Ingrezza blocca una proteina che si trova nel cervello e che aiuta a regolare la quantità di dopamina che viene rilasciata dai neuroni. I farmaci antipsicotici sono stati studiati per bloccare i recettori della dopamina, ma in alcuni pazienti il segnale viene amplificato, con un conseguente rilascio di livelli maggiori di neurotrasmettitore nelle regioni del cervello che controllano il movimento. Secondo il CEO di Neurocrine Biosciences, Kevin Gorman, solo negli USA, circa 500mila soffrono di discinesia tardiva. Di questi, secondo le stime dell’azienda biotech, circa 100mila potrebbero essere trattati con Ingrezza, ma un numero più realistico sarebbe 50 mila.

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana per Daily Health Industry)

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*