Moderna, Q1 super grazie al vaccino COVID

Condividi:
Share

Moderna incassa 1,7 miliardi di dollari grazie al vaccino anti COVID e mette a segno il più grande volume di vendite mai realizzato in un decennio di attività dalla fondazione. La biotech, con sede nel Massachusetts ha ricavato 1,94 miliardi di dollari dalle vendite del primo trimestre, 1,73 dei quali provengono dal suo preparato anti COVID-19.

“Dodici mesi fa, nel primo trimestre del 2020, Moderna non aveva mai eseguito uno studio clinico di fase 3, non aveva mai ottenuto un prodotto autorizzato da un ente regolatore e non aveva mai prodotto 100 milioni di dosi in un solo trimestre”, ha detto il CEO Bancel. “Per questi motivi, sono molto orgoglioso di ciò che il team di Moderna è riuscito a fare finora”.

Con ulteriori accordi di fornitura già firmati, Moderna prevede ora che il suo vaccino incasserà 19,2 miliardi di dollari entro la fine dell’anno in corso.

Facendo un confronto, Pfizer ha registrato 3,5 miliardi di vendite di vaccini anti COVID-19 durante il primo trimestre e ha aumentato le previsioni dei ricavi per il 2021, stimati ora in 26 miliardi di dollari.

Moderna ha consegnato circa 102 milioni di dosi in tutto il mondo nel primo trimestre dell’anno e prevede di arrivare ad almeno 200 milioni di dosi nel secondo trimestre. In risposta al crescente interesse per i vaccini basati su mRNA, la biotech USA sta ora negoziando accordi, impossibili nel 2021 a causa di vincoli di produzione, con governi di Paesi Asiatici, Africani e dell’America Latina.

Per far fronte a questi nuovi contratti, Moderna ha deciso di investire maggiori quantità di denaro nelle proprie strutture statunitensi e in quelle dei suoi partner di produzione europei. Si prevede una produzione tra 800 milioni e 1 miliardo di dosi quest’anno e di 3 miliardi di dosi nel 2022.

Notizie correlate

Lascia un commento