Moderna: a marzo 2022 pronta la dose booster contro variante Omicron

Condividi:
Share

(Reuters) – Potrebbe essere pronta a marzo la dose di richiamo del vaccino anti COVID-19 mirata alla variante Omicron e, nello stesso mese, Moderna potrebbe presentare domanda di l’autorizzazione negli Stati Uniti.

Lo ha annunciato il presidente della pharma USA, Stephen Hoge. “Abbiamo già avviato questo programma”, ha detto il manager a Reuters, aggiungendo inoltre che Moderna sta anche lavorando a un vaccino multivalente che include fino a quattro diverse varianti di coronavirus, tra le quali Omicron.

“I booster specifici anti Omicron, realisticamente, non saranno pronti prima di marzo, anzi, più probabilmente, nel secondo trimestre del nuovo anno”, ha sottolineato Hoge, a meno che la FDA non modifichi le sue disposizioni sui dati che servono per concedere l’autorizzazione.

Sulla base delle mutazioni osservate nella variante Omicron, che includono anche quelle che hanno già dimostrato di essere capaci di ridurre l’efficacia del vaccino negli studi di laboratorio, “prevediamo che ci sarà un impatto negativo sulla protezione offerta dal nostro preparato”, ha continuato Hoge, “Non è ancora chiaro quanto importante sarà questo calo di efficacia ma potrebbe essere significativo”.

“Le mutazioni che in precedenza hanno portato alle maggiori diminuzioni di efficacia dei vaccini sono state osservate nella variante Delta e nella Beta e tutte queste mutazioni sono presenti anche nella Omicron. Le domande che quindi dobbiamo porci sono: avremo una performance vaccinale simile a Delta o a Beta?”, ha concluso Hoge,” Oppure, e sarebbe lo scenario peggiore, vedremo un’efficacia molto ridotta dovuta alla presenza contemporanea nella Omicron delle mutazioni esistenti in tutte e due queste varianti?”

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento