Medical device: pompa insulnica J&J a rischio hacking

5 ottobre, 2016 nessun commento


(Reuters Health) – La pompa insulinica Animas OneTouch Ping, prodotta da Johnson & Johnson, potrebbe essere esposta ad attacchi informatici, a causa di bug negli algoritmi di funzionamento. Il colosso statunitense ha iniziato da avvertire i pazienti USA. I dirigenti J&J hanno comunque dichiarato di non essere a conoscenza di attacchi hacker ai danni del dispositivo,  “La probabilità di accesso non autorizzato al sistema di OneTouch Ping è estremamente bassa”, ha affermato la casa farmaceutica nella comunicazione spedita lunedì 3 ottobre ai medici e ai circa 114.000 pazienti che usano il dispositivo negli Stati Uniti e in Canada. “Richiederebbe competenza tecnica, attrezzatura sofisticata e vicinanza fisica alla pompa, poiché il sistema di OneTouch Ping non è collegato a Internet o a qualsiasi altra rete esterna”.

Animas OneTouch Ping, lanciata nel 2008, viene venduta con un telecomando wireless che i pazienti possono usare per ordinare alla pompa di dosare l’insulina; in questo modo, non hanno bisogno di accedere al dispositivo stesso, che solitamente viene indossato sotto i vestiti e può essere difficile da raggiungere. Secondo Jay Radcliffe, diabetico e ricercatore presso un’azienda di cyber security,il sistema è vulnerabile perché queste comunicazioni non sono criptate o codificate per impedire agli hacker di accedere al dispositivo.

 

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana per Daily Health Industry)

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*