Lundbeck compra Alder ed entra nel campo dell’emicrania

Condividi:
Share

(Reuters Health) – Lundbeck acquisisce la statunitense Alder BioPharmaceuticals con un’operazione del valore di quasi due miliardi di dollari.

In base all’accordo, che dovrebbe concludersi entro la fine dell’anno, Lundbeck acquisterà le azioni di Alder con un pagamento anticipato di 18 dollari l’una, mentre altri due dollari per azione potrebbero essere distribuiti agli azionisti nel caso in cui il candidato contro l’emicrania eptinezumab di Alder venga approvato dall’EMA.

L’azienda danese, specializzata in malattie neurodegenerative e depressione, è alla ricerca di partnership per prepararsi alla scadenza di brevetti di alcuni suoi farmaci chiave e alla conseguente concorrenza dei farmaci generici.
Alder, il cui consiglio di amministrazione ha approvato all’unanimità l’acquisizione, ha in fase di sviluppo alcune terapie per l’emicrania negli adulti.

“L’acquisizione accelererà e diversificherà la crescita dei ricavi di Lundbeck a partire dal 2020, oltre a migliorare la capacità di sviluppo di processi per la produzione di antibiotici”, commenta la CEO dell’azienda danese, Deborah Dunsire.

Se il closing avverrà entro il primo novembre di quest’anno, Lundbeck prevede costi di transazione per circa 30 milioni di dollari e costi di integrazione quantificabile nel doppio.

L’azienda danese conta di sottoporre eptinezumab per l’approvazione in Europa nel 2020 per passare poi a richiedere l’ok alla commercializzazione in altri paesi quali Cina e Giappone.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana per Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento