LEO Pharma Italia: arriva brodalumab, Aifa approva rimborsabilità

LEO Pharma Italia: arriva brodalumab, Aifa approva rimborsabilità
Condividi:
Share

È ora disponibile anche in Italia, rimborsato dal Servizio Sanitario Nazionale a seguito della recente approvazione da parte di AIFA, brodalumab, il farmaco biologico di LEO Pharma indicato per il trattamento della psoriasi a placche da moderata a grave.

Brodalumab è un anticorpo monoclonale, il primo e unico trattamento biologico per la psoriasi che ha come bersaglio il recettore dell’interleuchina-17 (IL-17RA). È un farmaco biologico con meccanismo d’azione e caratteristiche diverse rispetto agli altri anti-citochine le cui evidenze indicano una risposta rapida e duratura oltre che livelli elevati di cute libera da lesioni e miglioramento della qualità della vita.

Con brodalumab si apre l’era dei biologici di LEO Pharma, azienda che si conferma in posizione di vantaggio per il ruolo di leader globale in dermatologia, continuando a perseguire l’obiettivo, punto fermo nella mission dell’azienda, di aiutare le persone ad ottenere una pelle sana e a prendersene cura, con l’offerta di una gamma completa di soluzioni terapeutiche integrate.

“Con brodalumab il nostro impegno in Ricerca per la psoriasi, forte di un’esperienza di quasi mezzo secolo nelle terapie topiche, si amplia entrando nel campo dei farmaci biologici per la psoriasi moderata-grave – dichiara Paolo Pozzolini, Country Lead LEO Pharma Italia – cosa significa per questi pazienti avere una pelle completamente libera da lesioni? Significa poter vivere la vita di tutti i giorni, senza la presenza costante della malattia e liberarsi da un carico psicologico, come sappiamo, molto gravoso. Migliorare la qualità di vita di queste persone rappresenta dunque, per LEO Pharma, un grande traguardo e siamo fieri che questo sia possibile grazie ad una nuova terapia disponibile oggi anche per i pazienti italiani”.

Non solo, “a luglio LEO Pharma acquisirà la parte dermatologica di Bayer insieme con lo stabilimento di Segrate che ci impegneremo a valorizzare al meglio sia per il territorio che per la farmaceutica nazionale”, prosegue Pozzolini che conclude aggiungendo un altro tassello importante per il rafforzamento della leadership LEO Pharma in dermatologia: “allo studio abbiamo un altro biologico, tralukinumab, per il trattamento della dermatite atopica che presto raggiungerà anche il mercato italiano”.

Taggato con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*