Jazz Pharmaceuticals: Patrizia Olivari General Manager in Italia

Condividi:
Share

Jazz Pharmaceuticals – azienda biofarmaceutica globale attiva nella medicina dei disturbi del sonno, in forte crescita nell’onco-ematologia e oggi, grazie all’acquisizione di GW Pharmaceuticals, anche leader mondiale nella ricerca, sviluppo e fornitura di farmaci a base di cannabis approvati dalle autorità regolatorie – ha scelto Patrizia Olivari per ricoprire il ruolo di General Manager in Italia.

Con una ventennale esperienza in ruoli chiave nell’industria farmaceutica, Patrizia Olivari avrà il compito di guidare lo sviluppo di Jazz in Italia. Jazz Pharmaceuticals conta nel nostro Paese oltre 50 dipendenti che operano presso gli uffici di Firenze e 80 presso il sito produttivo di Villa Guardia (Co), il luogo in cui si concentra la produzione di uno dei farmaci dell’Azienda nell’area onco-ematologia, sviluppato grazie alla ricerca italiana ed esportato a livello internazionale in oltre 40 Paesi nel mondo.

Negli ultimi cinque anni, Jazz ha ottenuto cinque approvazioni lanciando nuovi prodotti nel campo delle neuroscienze e dell’oncologia e ha anche portato due nuove terapie dalla ricerca e sviluppo alla approvazione regolatoria. Nello stesso periodo, l’azienda ha anche aumentato significativamente i suoi investimenti in R&D, concentrandosi sull’identificazione e lo sviluppo di molecole che hanno il potenziale per stabilire nuovi “standard di cura” per le malattie rare sia per i pazienti adulti che pediatrici.

“L’obiettivo di Jazz è chiaro: innovare per migliorare la vita dei pazienti e delle loro famiglie, sviluppando e realizzando molecole innovative e farmaci che offrano nuove opzioni ai pazienti con gravi patologie e alternative terapeutiche limitate o assenti”, afferma Patrizia Olivari, “Sono quindi onorata di assumere questo nuovo incarico che mi offre l’opportunità di mettere a disposizione dei pazienti e dell’Azienda la mia esperienza per consolidare e far crescere le attività di Jazz in Italia. Siamo leader nel settore dei disturbi del sonno e dell’epilessia e stiamo aumentando la nostra presenza in oncologia, compresi i tumori ematologici maligni e solidi. Ci concentriamo su terapie innovative a supporto di adulti e bambini che vivono con queste condizioni e inoltre, grazie all’acquisizione di GW-Pharmaceuticals, leader nella scienza dei cannabinoidi, abbiamo ulteriormente ampliato e diversificato il nostro assortimento e la nostra pipeline nelle neuroscienze”.

 

Notizie correlate

Lascia un commento