Janssen Italia lancia portale sulle MICI

21 Maggio, 2018 nessun commento


Condividi:
Share

In occasione della Giornata Mondiale delle Malattie Croniche Intestinali, che si è svolta sabato 19 maggio, Janssen lancia il portale www.mici360.it, uno strumento rivolto ai pazienti, con news, approfondimenti e una sezione dedicata a pazienti e caregiver per rispondere ai loro dubbi. L’impatto delle Malattie Croniche Intestinali sulla qualità della vita è molto spesso negativo. Secondo una survey realizzata recentemente a livello europeo, che ha coinvolto oltre 4.500 pazienti, il 91% riferisce episodi di diarrea almeno 1 volta al giorno e il 20% di questi più di 10 volte al giorno, il 62% riporta di avere avuto sanguinamenti gastrointestinali, l’87% dolori addominali, il 50% astenia, l’89% movimenti intestinali accentuati. Nel portale di Janssen di potranno trovare approfondimenti, guide pratiche per aiutare i pazienti a vivere meglio la propria condizione, oltre alle informazioni sulla patologia. Il portale si pone come strumento di contatto diretto tra medico e paziente, come la possibilità di rivolgere quesiti a un esperto in forma anonima, prenotare un consulto telefonico con uno specialista, consultare una sezione di domande e risposte ricorrenti o trovare un centro medico specialistico vicino alla propria abitazione.“Janssen si è sempre posta l’obiettivo di facilitare e promuovere il dialogo tra medico e paziente attraverso iniziative di informazione e divulgazione, utilizzando canali di comunicazione e modalità diversificate e innovative – dichiara Massimo Scaccabarozzi, Presidente e Amministratore Delegato di Janssen Italia -. Per questo è impegnata in campagne di sensibilizzazione al pubblico in diverse aree di rilevante impatto sociale come l’HIV, il tumore della prostata, le leucemie, le psicosi, la psoriasi, per le quali sono già stati realizzati siti web per aiutare i pazienti a trovare informazioni corrette (fra le tante disponibili on-line), ai quali ora si aggiunge www.mici360.it, perché un’azienda nata e cresciuta sul valore delle persone non può che mettere le persone stesse in cima alla scala dei propri valori”.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*