Ipsen, progetto InDoor per i pazienti con tumori neuroendocrini

Ipsen, progetto InDoor per i pazienti con tumori neuroendocrini
Condividi:
Share

Per supportare i pazienti in questo periodo di pandemia, la filiale italiana di Ipsen ha sviluppato “InDoor”, un servizio di assistenza a domicilio su tutto il territorio nazionale dedicato a istruire il paziente o il care-giver al corretto utilizzo di un proprio farmaco iniettabile indicato nel trattamento dei tumori neuroendocrini e dell’acromegalia.

“L’iniziativa nasce dalla volontà di rendere quanto più possibile autonomo il paziente nella gestione della propria terapia, riducendo per quanto possibile l’accesso alle strutture ospedaliere e, di conseguenza, riducendo il rischio di esposizione a COVID-19 ”, dice Paola Mazzanti, Medical & Regulatory Affairs Director di Ipsen.

I pazienti interessati riceveranno le informazioni dal proprio medico specialista. Se vorranno usufruire del servizio, avranno la possibilità di contattare un call center dedicato e gestito dalla società incaricata del servizio e concordare l’appuntamento con un infermiere specializzato.

Quest’ultimo si recherà presso il domicilio del paziente per effettuare una prima sessione di training seguita dall’iniezione. Qualora il paziente desiderasse usufruire del supporto infermieristico a domicilio per le successive iniezioni (mensili), potrà concordare un nuovo appuntamento.

 

Taggato con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*