IBM: l’ombra degli hacker sulla catena del freddo dei vaccini COVID

Condividi:
Share

(Reuters) – L’ unità di sicurezza informatica di IBM ha scoperto diversi attacchi digitali mirati alla catena di fornitura globale dei vaccini anti COVID-19. Il fornitore di servizi cloud ha affermato di aver recentemente verificato che la campagna di phishing ha preso di mira altre 44 aziende, in 14 nazioni, coinvolte nel complesso lavoro logistico di distribuzione dei vaccini anti COVID-19.

Gli attacchi informatici sono principalmente rivolti alle organizzazioni che fanno parte della “catena del freddo”, necessaria per la corretta conservazione dei vaccini. È infatti indispensabile che i prodotti vengano trasportati fino a destinazione alle temperature indicate dai produttori in modo da mantenere la loro efficacia immunizzante.

IBM ha inoltre fatto sapere che alcune delle e-mail degli hacker sono state inviate diversi mesi prima delle approvazioni dei vaccini e che, in precedenza, i cyber criminali utilizzavano la posta elettronica con mail contenenti trappole meticolosamente studiate, inviate a nome di un dirigente di Haier Biomedical, un fornitore cinese della catena del freddo.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento