HIV, la svolta mediatica di Viiv Healthcare. Pubblicità in tv di Triumeq

5 dicembre, 2017 nessun commento


Per la prima volta, negli Usa, in tv va in onda una campagna pubblicitaria multi-soggetto di un farmaco per la terapia dell’HIV. Viiv Healthcare (GDK) ha deciso di pubblicizzare il suo Triumeq presentando le storie di cinque persone che vivono con l’HIV. I protagonisti parlano della diagnosi e del trattamento della malattia e mostrano i progressi ottenuti grazie alla terapia. È la prima volta che un farmaco branded per l’HIV è protagonista di una serie di spot televisivi. Andrew Perry, VP del marketing di ViiV negli Stati Uniti, ha detto che questa iniziativa ha preso le mosse dai desiderata di molti professionisti che vivono con l’HIV .”È importante presentare immagini reali e positive della vita che conduce una persona in terapia per HIV. Abbiamo ritenuto che fosse il momento giusto per ampliare il nostro approccio”, ha detto Perry. “Avvertiamo, ora più che mai, la necessità di presentare una visione realistica e moderna di ciò che è la vita di una persona che vive con l’HIV – se viene adeguatamente curata – e dobbiamo farlo per la prima volta in televisione. Raggiungere e informare le persone che vivono con l’HIV può anche essere difficile e la pubblicità televisiva è un altro modo per diffondere notizie corrette”. I testimonial della campagna pubblicitaria sono pazienti veri. “Apparire in TV è un impegno notevole. Rendere pubblica la propria sieropositività richiede un incredibile dose di coraggio. Siamo molto grati a queste persone per il coraggio dimostrato nel condividere la loro situazione e il loro percorso”. La pubblicità televisiva è cominciata all’inizio di novembre e riprenderà all’inizio di gennaio dopo la pausa natalizia, Triumeq TV è solo una componente multimediale della campagna Moving Forward, che viene declinata anche su stampa, web e social media.

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*