GSK verso la cessione dei farmaci non core

20 Giugno, 2019 nessun commento


Condividi:
Share

(Reuters Health) – GlaxoSmithKline avrebbe deciso di raggruppare i farmaci non-core in tre diverse linee commerciali e, con la consulenza della banca di investimenti Greenhill, di metterle sul mercato.

Si tratta dei farmaci destinati all’America Latina e del brand per la cura della pelle Physiogel.

Le offerte sarebbero già state inviate ai potenziali acquirenti all’inizio di questa settimana. La cessione terza linea, che comprende i farmaci destinati al mercato europeo, verrà presa in considerazione dopo l’estate.

Da questa operazione la pharma inglese punta a raccogliere un miliardo di sterline.

Con la vendita dei farmaci non core, secondo alcuni osservatori, GSK ottimizzerebbe la la sua offerta di prodotti nell’ottica della joint venture con Pfizer sui farmaci da banco, che punterà soprattutto ai mercati americano e cinese per crescere.

GSK ha poi intenzione di dividersi in due Business Unit distinte: una dedicata ai farmaci di automedicazione e l’altra ai prodotti farmaceutici e ai vaccini.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*