FDA, Gottlieb: investire nel vaccino universale contro l’influenza è cruciale

15 marzo, 2018 nessun commento


Dopo una stagione difficile, Gottlieb, il capo della FDA dice che il vaccino antinfluenzale “Santo Graal” è ancora lontano  Recentemente, i CDC hanno riferito che quest’anno, negli Stati Uniti, le vaccinazioni contro l’influenza sono state efficaci in circa il 36% dei casi. È stata una stagione particolarmente difficile. Non c’è da meravigliarsi se gli esperti chiedono alternative, ma il “Santo Graal” – ossia una vaccinazione antinfluenzale che combatta qualsiasi ceppo di virus – è ancora molto lontana. In un’audizione del comitato del Congresso Scott Gottlieb, ha dichiarato che “investire e lavorare alla ricerca del vaccino anti-influenzale universale è un obiettivo cruciale”. I protagonisti del settore, dalle piccole biotech fino alla Big Pharma, stanno lavorando attivamente sulle nuove tecnologie dei vaccini antinfluenzali. Martedì, l’israeliana BiondVax ha riferito di aver firmato un contratto con un gruppo di ricerca per condurre uno studio di fase 3 su un possibile vaccino universale contro l’influenza, M-001. La biotech sostiene di avere il candidato vaccino universale contro l’influenza più avanzato del mondo. Ma mentre la ricerca sul vaccino universale contro l’influenza continua, Gottlieb ha detto che la FDA sta lavorando per capire meglio le alternative alla produzione tradizionale basata sulle uova – che può costituire un problema per l’efficacia – e sta cercando modi per rendere la produzione più efficiente. Gottlieb ha detto che la sua agenzia sta esaminando i dati dei Centers for Medicare e Medicaid Services per comprendere le differenze tra vaccini a base di cellule e quelli a base di uova.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*