Emirati Arabi Uniti, dove sanità fa rima con crescita economica

10 ottobre, 2016 nessun commento


Secondo l’azienda di ricerca e consulenza GlobalData, il mercato farmaceutico negli Emirati Arabi Uniti (UAE) è destinato a crescere dagli appena oltre 3 miliardi di dollari del 2015 ai 5,7 miliardi di dollari entro il 2020, grazie a una maggiore spesa sanitaria, all’assicurazione sanitaria obbligatoria e al turismo medico in crescita. GlobalData rileva che gli Emirati Arabi stanno guadagnando popolarità come destinazione per turismo medico grazie ai costi ridotti, a staff che parlano inglese e ad assenza di liste di attesa. Infatti, la Dubai Health Authority si sta impegnando per sviluppare il settore del turismo medico e mira ad attrarre 1,3 milioni di turisti di questo tipo all’anno entro il 2021. Si prevede che il profitto derivante da questo settore cresca del 13% nei prossimi cinque anni.

Un altro elemento che guida la crescita è la generale stabilità dell’ambiente politico ed economico degli Emirati Arabi Uniti, che permette prosperità. Un’importante iniziativa del Governo è il coinvolgimento del settore privato nel miglioramento della sanità. A questo scopo, il Governo ha fondato la Dubai Healthcare City e il Dubai Science Park, zone speciali in cui vi è un rimborso del 100% delle tasse e la proprietà è straniera. Nonostante le opportunità chiaramente aperte alla crescita e alla prosperità, il mercato si troverà di fronte una serie di minacce durante il periodo considerato che potrebbero frenare la crescita. Infatti, è dal 2011 che il governo sta abbassando i prezzi dei farmaci, influenzando negativamente i profitti delle case farmaceutiche. Un’altra minaccia alla regione include la proliferazione di farmaci contraffatti. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il Medio Oriente deve affrontare una sfida significativa riguardo ai prodotti contraffatti e alla reimportazione illegale di medicinali, con stime che indicano che il 35% dell’intero mercato farmaceutico del Medio Oriente in un modo o nell’altro potrebbe essere illecito.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*