Eli Lilly taglia 5 candidati dalla pipeline

Condividi:
Share

Un agonista duale del recettore dell’amilina calcitonina (DACRA) per il trattamento del diabete e un inibitore BTK in studio in campo immunologico, nonché un peptide urocortina-2, un possibile trattamento per l’insufficienza cardiaca che aveva raggiunto la fase I di sperimentazione.

Sono questi i candidati per i quali Eli Lilly ha annunciato di voler restituire i diritti acquisiti negli anni scorsi.

A dichiaralo è stata la stessa azienda americana nell’ambito della presentazione dei risultati del Q4 2018.

DACRA-042 era nel pacchetto di acquisto, nel giugno del 2017, di KeyBioscience. All’epoca, Lilly pagò 55 milioni di dollari in anticipo per i diritti sui prodotti in sviluppo per il diabete di tipo 2 e altre malattie metaboliche.

Con l’accordo, l’azienda americana ha avuto accesso anche al peptide sintetico KBP-042, la cui sperimentazione di fase II su 255 pazienti si è conclusa a luglio scorso.

Anche per l‘inibitore BTK, Lilly ha deciso di restituire i diritti del farmaco alla Hanmi Pharmaceuticals, azienda sudcoreana che aveva ricevuto oltre 50 milioni di dollari in anticipo per concedere la licenza del candidato nel 2015.

Notizie correlate

Lascia un commento