Eli Lilly scommette sul silenziamento genico

30 ottobre, 2018 nessun commento


(Reuters Health) – Si allunga la lista delle aziende farmaceutiche che scommettono sulla tecnologia del silenziamento genico. Eli Lilly ha annunciato di aver stretto un accordo da 100 milioni di dollari per una partecipazione in Dicerna Pharmaceuticals. Le due aziende prevedono di collaborare allo sviluppo di oltre 10 farmaci per il trattamento di dolore, malattie neurodegenerative e disturbi cardio-metabolici.

Con l’accordo, Lilly utilizzerà la piattaforma GalXC e Dicerna potrà ricevere fino a circa 350 milioni di dollari per ogni farmaco sviluppato.

La tecnologia del silenziamento del gene, o dell’RNA interference (iRNA), è considerata una nuova frontiera della medicina per numerose patologie. Ad agosto è entrato in commercio, negli USA, il primo medicinale sviluppato con questa tecnologia, Onpattro, un farmaco contro una malattia rara commercializzato da Alnylam Pharmaceuticals.

 

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana per Daily Health Industry)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*