ECDC, vaccini COVID: terza dose non è urgente

Condividi:
Share

(Reuters) – Citando i dati sull’efficacia dei vaccini disponibili, il Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie (ECDC) ha dichiarato che non c’è un urgente bisogno di somministrare dosi di richiamo dei vaccini per il COVID-19 tra chi ha ricevuto il ciclo completo di vaccinazione.

Il commento arriva dopo una dichiarazione simile emanata dall’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) il mese scorso, secondo la quale è necessario un maggior numero di dati sulla durata della protezione dopo la somministrazione completa prima di raccomandare un’eventuale ulteriore dose di richiamo.

Le evidenze, dal mondo reale, mostrano che tutti i vaccini autorizzati proteggono contro il ricovero, la malattia grave e la morte, come sottolinea l’ECDC. Tuttavia, l’agenzia ha affermato che possono essere prese in considerazione dosi extra per le persone che hanno una risposta limitata al regime standard, ma queste dosi dovrebbero essere considerate in modo diverso rispetto ai normali ‘richiami’.

Nel frattempo, Francia e Germania hanno annunciato che inizieranno a somministrare richiami alle persone vulnerabili e agli immunocompromessi da questo mese, per proteggere i cittadini dalla variante Delta, più infettiva. Anche il governo americano ha iniziato a somministrare una terza dose dei vaccini Pfizer/BioNtech e Moderna a coloro che presentano compromissioni a livello immunitario.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento