Digital Health

Lo sviluppo dell’intelligenza artificiale di Google ha raggiunto un obiettivo molto importante nell’imaging e nella diagnosi del cancro del polmone. Si è infatti dimostrata di pari efficacia o addirittura migliore di un gruppo di sei radiologi. Rispetto ai ricercatori della

La divisione Biosense Webster di Johnson & Johnson, focalizzata sull’elettrofisiologia e produttrice di hardware per mappatura cardiaca e cateteri da ablazione per il trattamento di aritmie cardiache, ha lanciato una nuova rete basata su cloud per collegare migliaia di dispositivi

Sandoz sta lavorando a una rivoluzione digitale. La società dei generici di Novartis sta adottando tecnologie digitali che riguardano la scoperta, lo sviluppo e la commercializzazione dei farmaci. A guidare la spinta di questa trasformazione digitale in Nord America sono

Usare l’intelligenza artificiale e altre tecnologie per aiutare pazienti e professionisti sanitari nel processo di cura. Su questo punta Philips per diventare un fornitore di servizi integrato e andare oltre il suo ruolo di produttore di hardware e apparecchiature diagnostiche.

Hidradisk è un’applicazione gratuita per smartphone che promette di migliorare la qualità della vita dei pazienti affetti da idrosadenite suppurativa (Hs), una patologia sistemica cronica con interessamento cutaneo. Di natura infiammatoria, la malattia si manifesta con la formazione di cisti

Un’applicazione che, in aggiunta alle terapie modificanti la malattia, funga da trattamento digitale per la depressione tra i malati di sclerosi multipla recidivante. È l’obiettivo cui puntano Novartis e lo sviluppatore di app Pear Therapeutics, che hanno già avviato un

Usare l’intelligenza artificiale per lanciare i nuovi farmaci sul mercato? È ciò che Indegene, società di consulenza farmaceutica con sede a Bangalore, sta cercando di scoprire con la sua piattaforma di nuova generazione. Il nuovo modello di Indegene, basato appunto

St. Jude Children’s Research Hospital, Microsoft e DNAnexus lanciano una piattaforma di genomica dedicata all’oncologia pediatrica. Dopo che, nel 2010, gli scienziati del St. Jude Children’s Research Hospital hanno iniziato a rendere disponibili al pubblico i dati anonimi dei pazienti

La FDA ha autorizzato un nuovo dispositivo clinico indossabile. Si tratta del sistema da polso Loop 201, prodotto da Spry Health, in grado di misurare la frequenza cardiaca, la respirazione e l’ossimetria. È progettato per pazienti con malattia polmonare ostruttiva

Fornire alle aziende del settore delle life sciences infrastrutture per sviluppare intelligenza artificiale e analisi dei dati. È questo lo scopo della collaborazione tra Deloitte e il servizio cloud di Google. La notizia è stata data alla conferenza annuale degli

Un’aderenza alle terapie di quasi il 100% e un alto livello di soddisfazione dei pazienti sull’utilizzo dei dispositivi digitali durante il percorso di cura (punteggio 8,2 su 10). Sono questi i risultati incoraggianti ottenuti dal progetto educazionale pilota Vicini di

Si chiama Cardio Ex ed è un videogioco che consente ai cardiologi di ‘giocare’ con pazienti virtuali, per fare diagnosi e gestire i loro trattamenti. A lanciare l’applicazione è stata Level Ex, società specializzata in videogiochi in ambito sanitario. Tra

Exscientia aggiunge un’altra big pharma alla lista dei suoi partner. Ora sta collaborando con Celgene in tre programmi nel settore dell’oncologia e dell’autoimmunità. Celgene pagherà anticipatamente 25 milioni di dollari, oltre alle usuali milestones e royalties, anche se per ora

(Reuters Health) – Apple Watch è in grado di rilevare frequenze cardiache irregolari che possono essere la spia di un grave problema del ritmo cardiaco. È quanto emerge da un ampio studio finanziato da Apple, che avvalora un potenziale ruolo

Portare in Giappone e a Taiwan la prima terapia digitale da prescrizione per il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), attraverso una piattaforma internazionale di ricerca e sviluppo. È questo lo scopo della collaborazione tra Akili Interactive e

Merck KGaA ha firmato un accordo di collaborazione con Tencent, azienda cinese focalizzata sullo sviluppo di piattaforme digitali basate sull’intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di contribuire ad aumentare l’accesso ai servizi sanitari e promuovere le conoscenze sulle malattie della popolazione