Diabete: accordo Sanofi- Enteris per sviluppo peptide orale

25 gennaio, 2017 nessun commento


Realizzare un peptide somministrabile per via orale. Questo lo scopo dell’accordo di ricerca siglato tra Enteris, che ha sviluppato la piattaforma Peptelligence per lo sviluppo di peptidi per via orale, e Sanofi.I termini dell’accordo non sono stati svelati, tuttavia il CEO di Enteris, Joel Tune, ha dichiarato che “la partership con Sanofi è un’ulteriore conferma del valore che la nostra piattaforma Peptelligence offre nel campo dei peptidi terapeutici”. Il prodotto più avanti nella sperimentazione dell’azienda con sede nel New Jersey è Ovarest, un peptide per via orale per il trattamento dell’endometriosi, che dovrebbe arrivare alla fase 2a di sperimentazione nel prossimo trimestre. L’insulina per via orale è il sogno di molte aziende farmaceutiche e di biotecnologie, perché eliminerebbe la necessità di fare iniezioni e potrebbe quindi diventare un blockbuster, se dimostrasse efficacia e sicurezza simili all’insulina per via iniettabile. Ma sono molti i tentativi falliti. L’insulina e il peptide GLP-1, quando vengono assunti per via orale, sono attaccati dagli enzimi digestivi che operano proprio per distruggere le proteine e favorire l’assorbimento di cibo. E anche se dovessero riuscire a passare lo stomaco, queste molecole così grandi avrebbero comunque difficoltà a raggiungere il flusso sanguigno, dovendo attraversare la barriera dell’intestino.

 

Secondo l’analista di Sydbank Soren Lontoft, il mercato dell’insulina per via orale per il diabete di tipo 2 potrebbe valere fino a 15 miliardi di dollari, anche se queste stime potrebbero scendere dopo il ritiro di Novo Nordisk dalla ricerca.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*