Daiichi Sankyo: 135 mln di dollari per produrre ADC

28 aprile, 2017 nessun commento


Rinnovare le linee di produzione e costruirne di nuove in tre fabbriche in Giappone. A questo saranno destinati i 135 milioni di dollari che Daiichi Sankyo ha deciso di investire, dopo anni di tagli ai costi. In particolare, a essere direttamente interessata sarà la produzione dei farmaci anticorpo-coniugati (antibody-drug conjugates – ADC). La società giapponese ha sei nuovi candidati ADC in fase preclinica o nelle prime fasi di sperimentazione sull’uomo e l’espansione consentirà a Daiichi Sankyo di triplicare la capacità produttiva di queste specialità medicinali entro il 2021, almeno secondo quanto dichiarato da Katsumi Fujimoto, responsabile della produzione per l’azienda giapponese. Mentre un portavoce ha comunque precisato che l’azienda non prevede di aggiungere lavoratori a seguito di questa espansione. Gli investimenti annunciati sono in contro-tendenza rispetto al taglio dei costi portato avanti da Daiichi Sankyo negli ultimi anni, come conseguenza anche di perdite di coperture brevettuali. Per esempio dopo aver perso il brevetto per il suo farmaco per il controllo della pressione sanguigna Benicar, che ha fatto guadagnare circa 2,6 miliardi di dollari all’azienda giapponese. E dal punto di vista della produzione, lo scorso anno l’azienda ha chiuso un impianto, sempre in Giappone, con 150 dipendenti e ne ha venduto un altro ad Alfresa Pharma, un’azienda con sede a Tokyo, nell’ambito di uno sforzo per snellire la catena di produzione. Anche negli USAm Daiichi Sankyo ha fatto enormi tagli nel commerciale, con una perdita di 1000-1200 posti di lavoro nel suo quartier generale a Parsippany, nel New Jersey, lo scorso anno. E ancora, nel 2015, l’azienda giapponese aveva chiuso la consociata tedesca che lavorava nel settore R&D sugli anticorpi, U3 Pharma, dopo averci investito 150 milioni di euro nel 2008 e dove circa 40 ricercatori avevano sviluppato terapie antitumorali a base di anticorpi.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*