Cyclerion (malattie rare): ex Shire nuovo Chief Innovation Officer

10 Aprile, 2019 nessun commento


Condividi:
Share

A meno di 18 mesi dall’arrivo in Shire come capo di Ricerca & Sviluppo, Andy Busch si sposta in Cyclerion, azienda biotech specializzata in malattie rare, come nuovo Chief Innovation Officer.

In Cyclerion, Busch riferirà direttamente a Peter Hecht, ex CEO e fondatore di Ironwood, azienda che ha lasciato proprio per dirigere la biotech.

Nel suo nuovo ruolo, Busch guiderà il cosiddetto “Innovation Center” che riunisce ricerca, sviluppo, iniziative dei clienti e innovazione esterna in un’unica squadra, per identificare, promuovere e ottimizzare potenziali nuovi farmaci.

Il suo compito, in sostanza, sarà quello di ottenere il meglio dall’attuale pipeline di Cyclerion, che ha attualmente diversi programmi di studi su farmaci basati sulla stimolazione della guanilato ciclasi solubile per malattie orfane.

In questi programmi sono inclusi olinciguat, attualmente in fase II di sperimentazione nel trattamento dell’anemia falciforme, praliciguat, in studio per l’insufficienza cardiaca con frazione di eiezione conservata (HfpEF – heart failure with preserved ejection fraction) e per la nefropatia diabetica, IW-6463, in studio di fase I per malattie orfane del sistema nervoso centrale, e due programmi in fase avanzata rivolti a patologie epatiche e polmonari.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*