COVID, Gilead: remdesivir efficace nel ridurre i ricoveri ad alto rischio

Condividi:
Share

(Reuters) – Remdesivir ha ridotto i ricoveri tra i pazienti con COVID-19 ad alto rischio. A evidenziarlo è stato un trial clinico randomizzato presentato da Gilead.
I 562 pazienti della sperimentazione avevano tutti patologie che aumentavano il rischio di sviluppare una forma grave dell’infezione respiratoria. La metà dei partecipanti al trial ha ricevuto, per tre giorni, remdesivir per via endovenosa, mentre il resto è stato trattato con placebo.

A quattro settimane dalla terapia, il 5,3% dei pazienti del gruppo placebo era stato ricoverato o era deceduto a causa del COVID-19, rispetto allo 0,7% di coloro che avevano ricevuto remdesivir. Questo ha significato una riduzione dell’87% del rischio di ricovero o morte e i pazienti trattati con l’antivirale si sono sottoposti anche a un numero inferiore di visite mediche.

Il farmaco, venduto con il marchio Veklury, è attualmente autorizzato per l’uso nei pazienti ricoverati, ma gli ultimi dati “mostrano il potenziale di remdesivir nell’aiutare i pazienti ad alto rischio a riprendersi prima che si ammalino”, ha spiegato in una nota il leader dello studio clinico, Robert Gottlieb, del Baylor University Medical Center. I risultati dovrebbero essere presentati, in modo formale, nel corso di un prossimo incontro scientifico.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento