Cina, ricerca vincolata ad approvazione Governo. Preoccupazione tra le pharma

11 giugno, 2018 nessun commento


La Cina ha recentemente approvato un nuovo regolamento sulla gestione dei dati scientifici, che richiede ai ricercatori di ricevere l’approvazione del Governo prima di condividere o scambiare informazioni con colleghi di altri Paesi. Queste nuove regole includono anche le comunicazioni di dati per giornali e riviste accademiche. Secondo molti esperti – intervistati per un’indagine dal Financial Time – il nuovo regolamento potrebbe ostacolare la collaborazione nella ricerca e sviluppo dei farmaci e aumentare i costi di ingresso nel mercato cinese. Un mercato che, negli ultimi tempi, ha fatto registrare anche qualche difficoltà di approvvigionamento. È successo a Roche con Herceptin, che dovrà aumentate le capacità produttive del suo sito per far fronte pienamente alla richiesta del mercato cinese. Herceptin è stato infatti inserito nella nuova lista nazionale dei farmaci.Roche ha ricevuto l’approvazione per aumentare la capacità del suo sito produttivo, ma ci vorrà ancora tempo per entrare a regime.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*