Celgene, accordo con Beigene. E la Cina è sempre più vicina

7 luglio, 2017 nessun commento


Grazie a un accordo con la cinese Beigene, Celgene aggiunge il candidato BGB-A317 (inibitore PD-1) alla sua pipeline. La biotech statunitense ha già versato 263 milioni di dollari di anticipo per ottenere i diritti di questo candidato contro i tumori solidi. BGB-A317 deve ancora affrontare la sperimentazione su vasta scala. Beigene sta attualmente testando BGB-A317 come terapia per tumori solidi in combinazione con il suo inibitore sperimentale PARP, BGB-290. E l’accordo con Celgene potrebbe adesso aprire la strada a partnership con sette farmaci candidati a essere impiegati in  ulteriori combinazioni. Oltre ai 263 milioni di dollari in anticipo, Celgene si impegna a chiudere l’acquisto con 1 miliardo di dollari e a investire 150 milioni in Beigene. L’affare vedrà anche il trasferimento di alcuni prodotti da Celgene a Beigene. Celgene sta cedendo le sue operazioni commerciali cinesi a Beigene, consegnando alla società i diritti su Abraxane, Revlimid e Vidaza. Questo dà alla Beigene la responsabilità di produrre e vendere i farmaci approvati in Cina. Quando l’operazione si chiuderà nel terzo trimestre del 2017, Beigene diventerà una biotech a livello commerciale.

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*