CDC, iniziativa su uso sequenziamento genoma COVID-19

CDC, iniziativa su uso sequenziamento genoma COVID-19
Condividi:
Share

I Centers for Disease Control and Prevention (CDC) hanno lanciato in USA un’iniziativa che coinvolge decine di laboratori statali e federali, centri accademici di ricerca, organizzazioni senza scopo di lucro e società del settore.

Lo scopo è quello di coordinare rapidamente l’uso del sequenziamento dell’intero genoma del nuovo coronavirus e di divulgare dati in tempo reale sulla trasmissione e sull’evoluzione di COVID-19.

SPHERES – questo il nome dell’iniziativa – si focalizzerà sul sequenziamento di SARS-CoV-2 per far fronte alle emergenze, all’epidemiologia e alla sorveglianza della sanità pubblica. Sarà guidata dal programma Advanced Molecular Detection del CDC, che ha investito risorse in laboratori di sanità pubblica per espandere la ricerca e la sorveglianza della genomica patogena.

Tra i partecipanti del settore privato vi sono sia sviluppatori di test di sequenziamento, sia società di tecnologia genomica come Abbott Diagnostics, BioMérieux, Color Genomics, Ginkgo Bioworks, IDbyDNA, Illumina, In-Q-Tel, LabCorp, One Codex, Oxford Nanopore Technologies, Pacific Biosciences, Qiagen , Quest Diagnostics e Verily.

L’iniziativa include anche FDA e NIH, nonché la Bill and Melinda Gates Foundation, Chan Zuckerberg BioHub e altre organizzazioni e associazioni senza scopo di lucro oltre a diverse università di spicco in tutto il paese.

Taggato con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*