Cardinal Health: a Shangai Pharma la distribuzione dei farmaci in Cina

16 novembre, 2017 nessun commento


(Reuters Health) – Shanghai Pharmaceuticals si assicura la distribuzione in Cina dei farmaci di Cardinal Health  per 557 milioni di dollari, vincendo un’asta molto competitiva. Shanghai Pharma, il terzo distributore del mercato farmaceutico cinese, punta a diventare uno dei principali importatori di medicinali stranieri in Cina. Considerando anche la raccolta degli azionisti, l’accordo fornisce al business di Cardinal Health nella Cina continentale e ad Hong Hong un valore d’impresa di 1,2 miliardi di dollari, equivalente a 15 volte il suo utile al lordo di interessi, imposte, svalutazioni e ammortamenti (EBITDA)  maturati a giugno. Shanghai Pharma, finanziata dal governo cinese, opera nel mercato a 11 volte il suo EBITDA. Cardinal Health ha messo in vendita il suo business cinese nello scorso mese di luglio, a seguito delle preoccupazioni che l’imminente riforma della distribuzione dei farmaci nel Paese potesse rallentare la sua crescita. La vendita ha suscitato un grande interesse da parte delle aziende farmaceutiche cinesi sostenute dallo Stato e da quelle di private equity. A gennaio, Pechino ha introdotto un sistema di appalti cosiddetto two-invoice a titolo di prova nell’ambito di una revisione del settore sanitario frammentato del Paese per snellire il processo di distribuzione. Nel nuovo sistema, la cui piena implementazione è prevista per il 2018, le case farmaceutiche possono lavorare solo con un singolo distributore che consegna direttamente i prodotti alle strutture sanitarie come gli ospedali. Ci si attende che la revisione dia nuova forma al panorama della distribuzione dei farmaci in Cina e riduca i margini dei distributori che mancano di legami con grandi produttori di farmaci e strutture sanitarie cinesi.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*