Bracco Imaging acquisisce Blue Earth Diagnostics

2 Luglio, 2019 nessun commento


Condividi:
Share

Bracco ha acquisito Blue Earth Diagnostics dal gruppo sanitario londinese Syncona, che ha venduto le sue azioni alla pharma italiana per 450 milioni di dollari, ai quali si aggiungeranno altri 25 milioni alla chiusura dell’accordo.

L’acquisizione ruota intorno al primo prodotto per imaging molecolare approvato e commercializzato dell’azienda. Si tratta di Axumin (fluciclovina F 18), sostanza che viene iniettata per migliorare le scansioni PET relative al tumore della prostata.

Bracco considera l’acquisto come una spinta al suo portafoglio personalizzato per la diagnostica e si inserisce a fianco delle sue offerte nell’imaging a raggi X, TC, MRI, nella radiologia interventistica, nel cateterismo cardiaco e nell’ecografia a contrasto elevato.

Blue Earth, che ha sede a Oxford in U.K. e conta circa 100 dipendenti, manterrà il nome e continuerà con la sua attuale leadership.

“Riteniamo che questa acquisizione sia eccellente per Blue Earth dato che l’assetto globale, il settore di ricerca clinica e il supporto marketing di Bracco Imaging ci consentiranno di ampliare la portata della nostra piattaforma di radiofarmaci innovativi per migliorare la gestione clinica e la cura moltissime persone colpite dal cancro in tutto il mondo”, ha dichiarato il CEO di Blue Earth, Jonathan Allis.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*