Boehringer Ingelheim, una piattaforma per i candidati NASH

Boehringer Ingelheim, una piattaforma per i candidati NASH
Condividi:
Share

Boehringer Ingelheim ha stretto un altro accordo per espandere la pipeline di prodotti contro la steatoepatite non alcolica (NASH). La pharma tedesca ha infatti acquisito la piattaforma anticorpale anti-IL-11 di Enleofen al prezzo di un miliardo di dollari in milestones per ciascun prodotto realizzato. Obiettivo terapeutico, oltre alla NASH, è quello di far progredire candidati in grado di far fronte ad altre patologie legate alla fibrosi, come le malattie polmonari interstiziali.

Enleofen, con sede a Singapore, ha iniziato la sua attività nel 2017 con una licenza esclusiva su brevetti e anticorpi del SingHealth Duke-NUS Academic Medical Center (AMC). La biotech ha così creato una piattaforma anticorpale anti-IL-11 spingendo le risorse più promettenti verso la fase clinica. In virtù dell’accordo stilato, Boehringer Ingelheim si occuperà di tutte le fasi legate a questa fase.

 

 

Taggato con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*