Boehringer Ingelheim: accordo con Epizyme per oncologia di precisione

16 novembre, 2018 nessun commento


Boehringer Ingelheim ed Epizyme hanno stretto un accordo di ricerca, che vale 300 milioni di dollari, per due regolatori genici del tumore non ancora studiati. Nell’ambito dell’accordo, Epizyme riceverà 15 milioni di dollari in anticipo, oltre a 5 milioni di finanziamenti per la ricerca nel 2019. E altri 280 milioni di dollari saranno disponibili per lo sviluppo di antitumorali in pazienti con diversi tipi di tumori solidi e che abbiano determinate mutazioni, per i quali attualmente non ci sono terapie.

In particolare, gli obiettivi principali della collaborazione saranno gli enzimi delle famiglie delle elicasi e delle istone acetiltranferasi (HAT), collegati allo sviluppo della disregolazione genica nei tumori. Il programma di ricerca sarà finanziato da Epizyme, per quel che riguarda i costi di sviluppo a livello globale, mentre l’azienda manterrà una quota dei profitti negli USA e altre royalties.

Le due società, inoltre, condivideranno la responsabilità della commercializzazione a livello americano, mentre Boheringer si occuperà della commercializzazione fuori dagli USA. Per quel che riguarda il programma HAT, invece, le due aziende avranno responsabilità condivise sempre sulla ricerca, con Boehringer che sarà responsabile di sviluppo e commercializzazione a livello mondiale.

Le due pharma partono dall’ipotesi scientifica che più della metà dei tumori potrebbe derivare da errori funzionali nell’epigenoma, che regola l’espressione genica e la differenziazione dei tessuti. La famiglia delle elicasi comprende più di 100 membri, che codificano per enzimi dipendenti da ATP che svolgono e rimodellano gli acidi nucleici che compongono DNA e RNA. Gli HAT, invece, includono 18 enzimi che aggiungono gruppi acetili alle proteine, come gli istoni, che forniscono supporto alla struttura dei cromosomi.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*