BMS: Q2 migliore delle previsioni, in aumento anche le stime per l’anno

26 luglio, 2018 nessun commento


(Reuters Health) – Opdivo ed Eliquis spingono in alto il Q2 di Bristol-Myers Squibb . I ricavi di BMS hanno raggiunto i 5,7 miliardi di dollari, in aumento dell’11% rispetto allo stesso periodo del 2017, con le vendite di Eliquis che sono salite del 40%, a 1,65 miliardi di dollari, e quelle di Opdivo in rialzo del 36%, a 1,63 miliardi di dollari. L’utile netto è sceso a 373 milioni di dollari, ovvero 23 centesimi per azione, dai 916 milioni di dollari, o 56 centesimi per azione, dello scorso anno. Risultato che sarebbe stato penalizzato dai pagamenti dovuti a Nektar Therapeutics come parte degli 1,85 miliardi di dollari di un accordo per lo sviluppo di un promettente antitumorale, siglato all’inizio di quest’anno. In ogni caso, BMS ha rivisto in rialzo le stime per l’intero anno, in un intervallo compreso tra 3,55 e 3,65 dollari per azione, con un aumento di 20 centesimi.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana per Daily Health Industry)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*