BMS : accordo con Sirenas per drug discovery sulla piattaforma Atlantis in area gastro

13 febbraio, 2018 nessun commento


Bristol-Myers Squibb e la biotech Sirenas hanno firmato una collaborazione nel settore della ricerca. I due partner utilizzeranno la piattaforma Atlantis, messa a punto da Sirenas, per identificare farmaci  candidati per una serie di “obiettivi terapeutici stimolanti”. Sirenas, con sede a San Diego, sta cercando di abbinare piccole molecole derivanti da quello che viene chiamato microbioma globale – che comprende microrganismi trovati al di fuori degli umani e all’interno di essi – a campioni rilevanti per la patologia gastrointestinale. Sirenas raccoglierà una quota di Bristol-Myers, non divulgata, oltre a finanziamenti per la ricerca e potenziali “commissioni legate al successo”. Se tutto andrà bene, Bristol-Myers avrà la possibilità di sottoscrivere un accordo di licenza per i candidati identificati dalla partnership. “Riteniamo che le aziende biofarmaceutiche incentrate sulla scienza possano trarre beneficio dai nostri approcci innovativi per accedere alla chimica rivoluzionaria nella fornitura di farmaci candidati a obiettivi biologici difficili”, ha dichiarato il CEO e cofondatore di Sirenas Jake Beverage, PharmD. “Attendiamo con impazienza una proficua collaborazione con Bristol-Myers Squibb, uno dei migliori team di scoperta di farmaci al mondo. Lo scopo è quello di identificare potenziali nuove terapie per soddisfare le più alte esigenze mediche del mondo”.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*