Biomedicale italiano: a Verona una nuova vetrina

13 luglio, 2017 nessun commento


Una nuova vetrina per l’industria biomedicale italiana. Dal 23 al 24 gennaio 2018 si svolgerà a Verona la rassegna Innovabiomed-The network place for medical industry, che sarà ospitata dal Centro Congressi Palaexpo. La manifestazione è organizzata dall’ente fieristico veronese in collaborazione con distrettobiomedicale.it. Il settore dei dispositivi medici in Italia vale oltre 10 miliardi di euro, tra presidi medico-chirurgici, dispositivi impiantabili attivi e passivi, protesi e sistemi ortopedici, apparecchiature e strumentazioni medicali e diagnostiche, stampanti in 3D. L’Italia gioca un ruolo di primo piano a livello internazionale e riguarda diverse aree scientifico-tecnologiche: dalla fisica alla meccanica, dalla biologia alla scienza dei materiali, dall’ingegneria clinica all’elettronica. Nel 2016, l’osservatorio di Assobiomedica ha censito 4.480 imprese che operano nel settore. Il 69% delle imprese e oltre l’83% del fatturato si concentrano in cinque regioni: Lombardia, Emilia-Romagna, Lazio, Veneto e Toscana. Gli occupati sono 70 mila. In particolare nell’area nord della provincia di Modena si trova il Distretto Biomedicale Mirandolese, quello che viene considerato il primo distretto europeo e il secondo al mondo. Anche il Veneto ha centri di eccellenza con un sistema di imprese ad elevata specializzazione tecnologica e forte impatto sul sistema regionale che coprono molti ambiti di applicazione come biotecnologia, diagnostica, dentale, materiali di consumo, ortopedia e ottica.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*