Biogen, Q4 tra luci e ombre

27 gennaio, 2017 nessun commento


Il Q4 di Biogen è stato caratterizzato da buoni risultati rispetto alle previsioni sugli utili, ma non ha raggiunto le stime sulle entrate. Così l’azienda biotech avrà un 2017 più a rilento del previsto, con il farmaco per l’atrofia muscolare Spinraza che svolgerà un ruolo chiave. L’azienda ha mancato le stime di 66 milioni di dollari, mentre le vendite di Tecfidera – pur essendo aumentate dell’1% raggiungendo il miliardo di dollari – hanno mancato di sei milioni di dollari le stime di Wall Street, così come hanno fatto anche gli interferoni, per 15 milioni di dollari, e Tysabri, per 34 milioni di dollari. Considerando l’intero anno, le vendite totali del farmaco per la sclerosi multipla sono aumentate del 9% a quasi quattro miliardi di dollari. L’azienda ha invece sofferto per il calo delle vendite di interferone in tutto il mondo e per lr entrate di Avonex, scese del 12% a 2,3 miliardi di dollari. Mentre Alprolix ed Eloctate hanno entrambi battuto le previsioni, con guadagni cresciuti, nell’anno, rispettivamente del 61%, a 513 milioni di dollari, e del 42%, a 334 milioni di dollari.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*