Biogen in cerca di sinergie

22 aprile, 2016 nessun commento


Gli sforzi di Biogen per abbassare il prezzo del suo farmaco contro la sclerosi multipla, Tecfidera,  in relazione alla riduzione delle vendite, sono stati ripagati dai buon risultati del Q1 2016.

Secondo Mark Schoenebaum, analista della Evercore ISI, sul risultato positivo ha anche influito una corretta gestione complessiva delle spese (vendita, generali, amministrative e ricerca e sviluppo). Lo scorso ottobre Biogen aveva annunciato una ristrutturazione, con un taglio dell’11% della sua forza lavoro, con l’obiettivo di risparmiare 250 milioni di dollari.

Tecfidera, vendite per 946 milioni di dollari
Chiaramente, l’impulso per tagliare i costi è arrivato da Tecfidera. Questo farmaco ha portato vendite pari a 946 milioni di dollari per il primo trimestre 2016, anche se i ricavi sono diminuiti, come ha osservato Schoenebaum.

Anche le terapie a base di interferone, sempre per la sclerosi multipla, hanno subito un taglio, con le vendite di Avonex e Plegridy, presi insieme, che si sono attestate a 670 milioni di dollari, ben al di sotto dei 723 milioni di dollari previsti da Wall Street. L’azienda ha pagato anche per la tendenza del mercato a spostarsi verso le cure per via orale, tanto che le vendite complessive si sono ridotte a 2,31 miliardi di dollari, rispetto ai 2,38 miliardi di dollari delle previsioni.

Cercasi sinergie
Nel frattempo, con le crescenti pressioni sui farmaci per la sclerosi multipla, visto che i due farmaci Tysabri e Tecfidera sono entrambi in standby per la scadenza del brevetto, gli osservatori del settore guardano all’azienda per sostenere i suoi ricavi attraverso sinergie commerciali. E come ha detto il CEO George Scagnos agli azionisti, “la società ci sta lavorando”. “Siamo in trattative continue con più parti” su offerte di vario tipo e dimensione, avrebbe dichiarato il numero uno di Biogen, sottolineando che “vogliamo essere attivi in questo settore, pur restando finanziariamente disciplinati”.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*