Bayer, primi dati sul secondo inibitore TRK

2 Aprile, 2019 nessun commento


Condividi:
Share

Bayer ha pubblicato i dati clinici preliminari sul secondo inibitore TRK concesso in licenza da Loxo Oncology nel quadro dell’accordo da 400 milioni di dollari che ha portato Vitrakvi, il primo inibitore TRK approvato dalla FDA, nel portfolio della pharma tedesca

Lo studio di fase 1 ha mostrato come LOXO-195 – ora denominato BAY 2731954 – abbia prodotto un tasso di risposta del 45% in una sottopopolazione di pazienti con tumori solidi resistenti o intolleranti a un precedente inibitore TRK.

Vitrakvi ha raggiunto un tasso di risposta del 75% in pazienti con tumori solidi con fusioni di geni NTRK

BAY 2731954 è entrato rapidamente in clinica perchè ha una struttura in grado di mantenere la sua efficacia nonostante la presenza di mutazioni da resistenza.

Nello studio di fase 1 pubblicato, i medici hanno trattato 31 pazienti con il nuovo candidato.

I pazienti presentavano fusioni NTRK ma erano resistenti o intolleranti a un precedente farmaco TRK.

BAY 2731954 ha dato prova di una discreta attività nei pazienti con mutazioni di resistenza alla fusione TRK.

Il candidato di Bayer avanza parallelamente a repotrectinib di TP Therapeutics, un inibitore ROS1 / TRK / ALK che potrebbe aiutare i pazienti resistenti a Vitrakvi.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*