Bayer: per Stivarga c’è l’ok del NICE

13 ottobre, 2017 nessun commento


Il National Institute for Health and Care Excellence (NICE) ha raccomandato che Stivarga, il farmaco oncologico di Bayer per il trattamento dei tumori stromali gastrointestinali, venga spostato dal fondo speciale e reso ordinariamente disponibile nel Servizio Sanitario Nazionale inglese (NHS). La terapia sarà ora disponibile come opzione terapeutica per i pazienti con tumori rari metastatizzati o che non possono essere curati con un intervento chirurgico o che non possono ricevere altri trattamenti. La raccomandazione del NICE è frutto di due scelte strategiche operate da Bayer: la presentazione di prove scientifiche che dimostrano che Stivarga può incrementare la durata di sopravvivenza complessiva per più di 9 mesi rispetto alla migliore terapia possibile , e lo sconto sul prezzo di listino fissato a 3.744 sterline per un ciclo di trattamento di tre settimane, ovvero circa 180 sterline per paziente al giorno. Bayer prevede di trattare una gran numero di nuovi pazienti entro il primo anno dalla decisione del NICE. Circa 900 casi di tumori stromali gastrointestinali vengono diagnosticati ogni anno nel Regno Unito e la società stima che il 58% dei pazienti potrà beneficiare della terapia con Stivarga. Il sostegno del NICE arriva in un momento decisivo per Stivarga, che nel mese di aprile ha ottenuto l’assenso della FDA come trattamento di seconda linea contro il cancro del fegato. Questa indicazione è stata la chiave di volta per il farmaco, che Bayer ora vende come parte di un trattamento combinato di prima linea con Nexavar. Inoltre la pronuncia del NICE giunge mentre Bayer sta lottando per ottenere l’indicazione terapeutica del farmaco nel cancro del colon-retto.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*