Bayer: bene il Q2, male la Consumer Health

6 settembre, 2018 nessun commento


La Consumer Health causa qualche dolore a Bayer, con una perdita trimestrale del 18%, Nonostante questa cattiva performance della BU, mercoledì la compagnia tedesca ha presentato un Q2 caratterizzato da utili superiori alle aspettative. Bayer ha incassato 9,48 miliardi di euro nel secondo trimestre, 4,22 dei quali provengono dal settore farmaceutico. Si tratta di un risultato leggermente superiore alle previsioni, che si attestavano a 4,16 miliardi di euro.
Le aspettative della consumer health unit sono rimaste indietro, con un fatturato inferiore alle attese di € 1,41 miliardi di Euro. Le unità crop sciences and animal health hanno invece superato le aspettative.

Le performance
Nel settore farmaceutico, l’anticoagulante principale Xarelto, il farmaco per gli occhi Eylea, l’oncologico Nexavar e il farmaco contro l’emofilia Kogenate hanno superato le previsioni. Per novembre è attesa la riorganizzazione aziendale prevista dopo l’acquisizione di Monsanto. Riorganizzazione che dovrebbe seguire l’obiettivo stabilito dalla società l’anno scorso: unire la ricerca e lo sviluppo farmaceutico in un gruppo guidato da Joerg Mueller. L’unità ospita i team di cardiologia, ginecologia, oftalmologia, ematologia, oncologia.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*