Attualità

In un documento recentemente approvato dalla Conferenza delle Regioni, i Governatori chiedono, tra l’altro, una revisione dei criteri che qualificano come innovativi i nuovi farmaci, maggiore concorrenzialità nel mercato farmaceutico e migliore appropriatezza prescrittiva, che si opponga efficacemente alla pressione

Le piccole e medie imprese (pmi) sono la spina dorsale dell’economia europea, anche nel settore farmaceutico, di cui rappresentano il motore dell’innovazione, e hanno un ruolo di primo piano nello sviluppo di nuovi farmaci. A sottolinearlo è l’Agenzia europea dei farmaci (Ema), in un

427 giorni per accedere ai farmaci anticancro innovativi. È questo il tempo che mediamente devono attendere i pazienti oncologici italiani per accedere ai farmaci innovativi,quando nel resto d’Europa si va dagli 80 giorni della Germania ai 109 del Regno Unito,

Le proposte delle Regioni in tema di governance della spesa farmaceutica sono inadeguate e rischiano di danneggiare l’intero settore farmaceutico sul quale bisognerebbe invece puntare per un rilancio complessivo dell’economica italiana. Per di più continuano a penalizzare la farmaceutica convenzionata

(Reuters Health) -Negli Stati Uniti, per il trattamento di una forma di cancro alla tiroide,  è stato conferito lo status speciale di “orfano” a un farmaco sperimentale di AstraZeneca, selumetinib,che l’hanno scorso non aveva mostrato efficacia per una rara forma di

Oggi i pazienti italiani colpiti da HIV-1 avranno a disposizione una nuova arma che ha dimostrato di essere efficace nel lungo termine. L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha approvato la rimborsabilità della coformulazione atazanavir/cobicistat compresse in associazione con altri farmaci

Nintedanib, farmaco per il trattamento della Fibrosi Polmonare Idiopatica approvato dall’agenzia regolatoria europea (Ema) nel gennaio 2015, ha ottenuto la rimborsabilità anche in Italia. Lo ha annunciato Boehringer Ingelheim, precisando che, per i criteri di rimborsabilità adottati dall’AIFA, solo una parte dei 515 pazienti

Dodicimila metri quadrati per fornire agli imprenditori spazi condivisi per laboratori e uffici e un mutuo scambio di esperienze in campo scientifico, industriale ed economico. Questo è JLABS@Torontol’ultimo progetto di Johnson & Johnson, il primo fuori dagli USA. La nuova

Se Pfizer, GlaxoSmithKline e Sanofi segnano un risultato positivo nel business dei vaccini, lo stesso non può dire Merck&Co che, a fatica chiude in pareggio le vendite del primo quarter 2016. Sui conti del colosso mondiale farmaceutico, leader del campo

Vaccitech, spin-off dell’Università di Oxford, ha lanciato, con un investimento di 10 milioni di sterline, il suo promettente vaccino contro l’influenza, che ha già raccolto promettenti risultati da trial di fase II. La società sta inoltre sviluppando e testando altri

(Reuters Health) -Margaret Hamburg ed Elias Zerhoun, rispettivamente ex leader dell’FDA e responsabile della Ricerca di Sanofi, hanno lanciato un appello congiunto ai Governi di tutto il mondo: serve armonizzare la regolamentazione sui farmaci per migliorare l’accesso dei pazienti ai prodotti

Sono quattro le big pharma nella top ten della comunicazione digital. Bayer, Novo Nordisk, Roche e GlaxoSmithKline salgono quest’anno a pieno titolo, per la prima volta, nel ranking dell’indice annuale stilato dalla Bowen Craggs & Co. che, tra le 200

La spesa farmaceutica convenzionata è sotto controllo, mentre altre voci, come la spesa per farmaci in distribuzione diretta e soprattutto la spesa per farmaci acquistati dagli ospedali è in continuo aumento e determina rilevanti sforamenti dei tetti previsti. Peraltro, il

(Reuters Health) -L’India ha fatto marcia indietro e ha concesso a Gilead Sciences l’approvazione del brevetto per il suo farmaco contro l’epatite C Sovaldi, facendo segnare una battuta d’arresto per i gruppi di pazienti che sostengono la possibilità di avere

AC Immune, l’azienda biotech svizzera partner di Genetech, ha messo altri 43,5 milioni di dollari nelle sue casse, raggiungendo così i 121,5 milioni di dollari da destinare al settore Ricerca e Sviluppo sui trattamenti contro l’Alzheimer. Il miliardario tedesco Dietmar

(Reuters Health) – Cell Therapy – azienda gallese che si occupa di cellule staminali – ha siglato una partnership con Daiichi Sankyo, concedendo alla casa farmaceutica giapponese i diritti di sviluppare la sua terapia rigenerativa del cuore per il mercato