AstraZeneca, Q2 con Tagrisso al top

26 Luglio, 2019 nessun commento


Condividi:
Share

(Reuters Health) – Con risultati nel secondo trimestre dell’anno superiori alle aspettative degli analisti, AstraZeneca prevede un aumento delle vendite dei suoi prodotti per tutto il 2019.

Le previsioni positive sono spinte soprattutto dalle vendite degli antitumorali, incluse quelle di Tagrisso, che sono quasi raddoppiate.

Per riportare l’azienda alla crescita dopo anni di vendite in calo a causa della perdita del brevetto dei suoi farmaci più datati, AstraZeneca ha puntato proprio sui trattamenti oncologici e sui mercati emergenti.

Nel Q2 le vendite dell’unità di oncologia sono aumentate del 57% a 2,17 miliardi di dollari, pari al 38% delle vendite totali dei suoi prodotti. Tagrisso, in particolare, ha registrato vendite per 784 milioni di dollari.

Gli utili di AstraZeneca sono stati di 73 centesimi per azione, oltre l’aspettativa media degli analisti di 61 centesimi. E

le vendite dei prodotti per l’intero anno dovrebbero ora aumentare di una percentuale a due cifre, seppur bassa, rispetto a una precedente previsione a una cifra.

Le vendite dei prodotti nell’ultimo trimestre che si è chiuso il 30 giugno sono aumentate del 19% arrivando a 5,72 miliardi di dollari e segnando così il quarto trimestre consecutivo di crescita. Gli analisti si aspettavano, in media, vendite di prodotti per 5,45 miliardi di dollari.

AstraZeneca, infine, ha ribadito di esser pronta per la Brexit, anche nel caso di un’uscita del Regno Unito dall’Europa senza accordo.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana per Daily Health Industry)

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*