AstraZeneca: a Covis Pharma i diritti su due farmaci per la BPCO

Condividi:
Share

(Reuters) – Con l’obiettivo di sfoltire il suo portfolio di farmaci più datati, AstraZeneca ha annunciato che cederà i diritti a livello mondiale dei suoi medicinali contro le malattie dell’apparato respiratorio, Eklira e Duaklir, a Covis Pharma, per 270 milioni di dollari. In base all’accordo, che dovrebbe chiudersi entro la fine del 2021, Covis coprirà anche alcuni costi di sviluppo in corso su questi due medicinali.

L’azienda anglo-svedese, che ha diversi nuovi farmaci nella sua pipeline farmaceutica tra cui farmaci e un vaccino per il COVID-19, si focalizzerà sui prodotti principali dei settori respiratorio e immunologico.

Covis, nel 2018, aveva già acquisito da AstraZeneca i diritti su altri farmaci sempre in ambito respiratorio, Alvesco, Omnaris e Zetonna. Eklira e Duaklir, usati nel trattamento della broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), hanno portato, nelle casse di AstraZeneca, entrate per 143 milioni di dollari.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana Daily Health industry)

Notizie correlate

Lascia un commento