AstraZeneca: a Cheplapharm i diritti europei e russi di Seroquel

Condividi:
Share

(Reuters Heath) – AstraZeneca vuole vendere i diritti per l’Europa e per la Russia di Seroquel, farmaco contro la schizofrenia, alla società tedesca Cheplapharm Arzneimittel, per una cifra pari a 178 milioni di dollari. Lo scopo della casa farmaceutica britannica è quello di dismettere i farmaci più vecchi.

Seroquel e la sua versione Seroquel XR hanno infatti perso la protezione dei brevetti in Europa e Russia. Il prodotto è principalmente utilizzato per trattare la schizofrenia e il disturbo bipolare.

“L’accordo Cheplapharm fa parte della nostra strategia di riduzione del portafoglio di medicinali vecchi e abbiamo reinvestito nelle nostre principali aree terapeutiche”, dice Ruud Dobber, vice presidente esecutivo dell’unità biofarmaceutica dell’azienda.

Gli utili nel 2018, al lordo delle imposte, realizzati da Seroquel e da Seroquel XR in Europa e in Russia, sono stati pari a 86 milioni di dollari.

AstraZeneca continuerà ancora a produrre e a fornire i due farmaci a Cheplapharm durante un periodo di transizione.

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana per Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento