Amgen: dall’Asia un quarto della crescita del prossimo decennio

Amgen: dall’Asia un quarto della crescita del prossimo decennio
Condividi:
Share

(Reuters Health) – Secondo il CEO Robert Bradway, un quarto della crescita di Amgen nel prossimo decennio arriverà dall’Asia.

La previsione segna una svolta per l’azienda che fa ancora affidamento per oltre il 75% delle sue vendite sul mercato americano da quando, trent’anni fa, ha ottenuto l’ok dagli USA per il suo primo farmaco, Epogen, per il trattamento dell’anemia.

“La Cina e il Giappone sono il secondo e il terzo mercato più grande nel nostro settore”, ha dichiarato Bradway. presente alla JPM Conference di San Francisco. “Nel caso della Cina, si tratta di un mercato in rapida crescita, mentre il Giappone ha una popolazione che invecchia, dunque un possibile mercato in crescita per noi”,

Alla fine dello scorso anno, Amgen ha acquistato una partecipazione del 20,5% di BeiGene, un “cavallo di Troia” per espandere la propria presenza in Cina. In Giappone, invece, l’azienda biotech prevede entro il secondo trimestre di quest’anno di risolvere l’attuale joint venture con Astellas e di iniziare a gestire un’unità di marketing indipendente.

Amgen si trova ad affrontare, negli USA, la concorrenza sui farmaci biotech più datati, di cui stanno arrivando sul mercato le versioni biosimilari, e ha bisogno di nuove fonti di crescita, mentre continua a crescere in Europa, dove i volumi di vendita dei suoi prodotti sono in aumento.

Bradway ha anticipato che l’azienda biotech annuncerà la strategia per il 2020 il 30 gennaio prossimo, quando presenterà i risultati del quarto trimestre 2019.

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana per Daily Health Industry)

Taggato con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*