Amgen: bene candidato anticorpo bispecifico nel MM

4 dicembre, 2018 nessun commento


(Reuters Health) – Con sette pazienti su dieci che hanno ricevuto la seconda dose più alta di AMG420 e che hanno risposto al trattamento, compresi quattro senza cancro rilevabile, la terapia a base del candidato anticorpo bispecifico messa a punto da Amgen sta dimostrano la propri efficacia nel mieloma multiplo. E sei pazienti erano ancora responder a 7,5 mesi di follow-up.

I risultati sono stati illustrati dalla stessa Amgen nel corso dell’incontro annuale dell’American Society of Hematology (ASH) a San Diego.

MG420 che colpisce una proteina legata al mieloma multiplo nota come BCMA, ha avuto l’ok alla revisione accelerata da parte della FDA americana.

La terapia con la dose più elevata del farmaco, invece, è stata interrotta a causa della tossicità, dal momento che quasi un terzo dei pazienti in prova ha sviluppato infezioni gravi ed effetti collaterali, tra cui danni ai nervi e insufficienza epatica.

Gli anticorpi bispecifici, che uniscono una cellula immunitaria a una tumorale, rappresentano un avanzamento importante nella ricerca nel campo degli antitumorali

Fonte: American Society of Hematology
(Versione italiana per Daily Health Industry)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*