AIFA: sul sito web elenco vaccini autorizzati in Italia

24 Aprile, 2018 nessun commento


Condividi:
Share

In occasione della Settimana dell’Immunizzazione, dal 23 al 29 aprile, l’AIFA rende disponibile sul portale istituzionale l’elenco dei vaccini monocomponenti e multicomponenti (o parzialmente combinati) autorizzati e disponibili in Italia per le vaccinazioni previste nella Legge 119/2017, e l’elenco dei vaccini autorizzati e in commercio in Italia per le vaccinazioni non incluse nella Legge 119/2017. I due elenchi consentono di accedere, tramite link diretto alla Banca Dati Farmaci AIFA, al Foglio Illustrativo e al Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto (RCP) di ciascun vaccino.
L’AIFA inaugura inoltre una sezione del portale (“Vaccini”) che fornisce informazioni sui vaccini e sulle attività svolte dall’Agenzia per garantirne qualità, sicurezza ed efficacia lungo l’intero ciclo di vita, dalla sperimentazione clinica fino all’uso nella popolazione.
“Voglio sottolineare – afferma il Direttore Generale dell’AIFA, Mario Melazzini, in un editoriale pubblicato sul portale AIFA – il lavoro costante che l’AIFA svolge, insieme al Ministero della Salute e all’Istituto Superiore di Sanità, per garantire ai cittadini la disponibilità di vaccini efficaci e sicuri. Parte di questa attività quotidiana dell’Agenzia a servizio della salute dei cittadini è e deve essere un’informazione corretta, trasparente ed efficace, che è l’unico strumento, per una Istituzione pubblica, in grado di contrastare la disinformazione dilagante e soprattutto l’esitazione vaccinale. Per questa ragione invito tutti a consultare i professionisti del settore, medici e ricercatori. Persone che hanno dedicato la propria vita professionale a questa materia. Se vi informate attraverso il web controllate sempre che le informazioni provengano da fonti convalidate e autorevoli, soprattutto sui temi della salute e visitate in particolare i siti delle istituzioni pubbliche, delle società scientifiche, delle riviste scientifiche maggiormente accreditate”.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*