AbbVie: ok del NICE a risankizumab per la psoriasi a placche negli adulti

10 Settembre, 2019 nessun commento


Condividi:
Share

l’Istituto Nazionale per la Salute e l’Eccellenza Clinica del Regno Unito (NICE) ha espresso parere favorevole in merito all’impiego di risankizumab di AbbVie, un inibitore dell’IL-23, nei pazienti adulti affetti da psoriasi a placche in forma moderata o grave, per cui siano fallite le terapie sistemiche convenzionali.

Nell’ambito degli studi clinici risankizumab ha dimostrato tassi elevati di completa risoluzione delle lesioni cutanee (skin clearance) alla settimana 16; esito che è stato mantenuto per un anno (52 settimane) .

La raccomandazione del NICE conferma che risankizumab sarà disponibile nel Regno Unito con un anticipo di quasi due mesi rispetto alle tempistiche garantite dagli altri iter valutativi previsti dall’agenzia.

Risankizumab è un anticorpo monoclonale IgG1 umanizzato che si lega selettivamente alla subunità p19 dell’IL-23. Si ritiene che l’IL-23 – una citochina che gioca un ruolo chiave nei processi infiammatori – sia correlata a diverse malattie croniche immuno-mediate. Attualmente sono in corso studi clinici con risankizumab nella psoriasi, nella malattie infiammatorie croniche intestinali – malattia di Crohn e colite ulcerosa- nell’artrite psoriasica e nella dermatite atopica.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*